Percorso psicologico per famigliari – prima edizione

Percorso psicologico per familiari di persone che soffrono di malattie mentali.
Emozioni, sentimenti e stress della vita dei caregivers.

Sono state inserite le presentazioni mostrate durante la prima edizione del corso .

Premessa
La cura e la riabilitazione delle persone che soffrono di problemi psichici coinvolge necessariamente la famiglia. E’ attraverso di essa, che gli specialisti possono programmare un ottimale progetto terapeutico riabilitativo; senza il supporto e la collaborazione dei familiari gli esiti di un trattamento non possono che essere deludenti.
Ma come supportare le famiglie, come fornirgli quegli strumenti di base che possano aiutare la convivenza con un congiunto sofferente!?
La maggioranza delle famiglie che vivono con una persona affetta da una malattia psichiatrica da lungo tempo sperimentano stress fisici ed emotivi considerevoli. All’interno del nucleo familiare, inteso in senso ampio, c’è solitamente una persona che più di altre opera come un “caregiver” (supporter), cioè una persona attorno alla quale sostenendola e supportandola si può costruire una sorta di “impalcatura psicologica” in grado di sostenere il peso della situazione. La famiglia ed in particolare il caregiver deve sentire di avere dei supporti e degli strumenti di elaborazione interne sufficientemente solidi durante i peridi di crisi del congiunto. Molte famiglie invece si sentono colpevolizzate per le eventuali ricadute, mentre stanno semplicemente rispondendo a una situazione difficile nel miglior modo a loro possibile.
Questo percorso di breve durata vuole fornire alcuni strumenti di comprensione di sé che possano essere di aiuto al quotidiano impegno dei caregivers.
Gli incontri sono strutturati per temi di carattere psicologico e verranno sviluppati in una primo momento da un punto di vista tecnico e teorico per poi essere successivamente trattati attraverso lo psicodramma.
Questa modalità consente al gruppo dei partecipanti di apprendere strumenti di comprensione della sofferenza psichica e di rielaborarli durante la drammatizzazione di propri personali vissuti.
L’esperienza e le competenze dei partecipanti al corso vengono considerate risorse per la comprensione intrapsichica della malattia mentale e fungono da base per l’approfondimento dei temi proposti, considerati di fondamentale importanza per il difficile e complesso ruolo che ogni giorno svolgono con il proprio familiare.

1) Le forme della rabbia

Che cos’è la rabbia?
Da dove nasce, contro chi si rivolge?
La funzione della rabbia.
Il Corpo e le Emozioni: gli effetti della rabbia.
Conflitto e sintomi: manifestazioni somatiche.
La rabbia nel rapporto con se stessi e nelle relazioni.
Giudizio sociale e controllo della rabbia.
Aggressività e odio.
Meccanismi per difendersi e gestirla.

2) Senso di colpa e vergogna

Formazione del senso di colpa: aspetti consci ed inconsci.
Conflitto e sintomi: formazioni legate al senso di colpa.
Personalità e senso di colpa
Matrici sociali e culturali del senso di Colpa.
Senso di colpa e senso di responsabilità.
L’esperienza della vergogna.
Vergogna ed integrità del Sé.
La vergogna di fronte agli altri.

3) Solitudine e Isolamento

Psicologia della solitudine
Il sentimento della solitudine.
Nostalgia del legame.
Paura di sentire paura.
Isolamento ed emarginazione.
Dipendenza versus consapevolezza di sé.
I significati della solitudine.
La capacità di essere solo.
Solitudine nella civiltà moderna.

4) Essere nella famiglia

Sviluppo psicologico del bambino.
La funzione genitoriale
Il bambino interno
L’adolescenza
Genitorialità e la metafora del bambino
La triangolazione
Essere genitore, adulto e bambino
Psicodinamica della famiglia
La famiglia sana.

5) La confusione dei linguaggi

La confusione delle lingue.
Vero e falso Sé.
Bugie e imposizioni: la seduzione traumatica.
Metacomunicazione
Doppio vincolo
Il paradosso
Disconferma
Verso una definizione dell’ identità.

6) Tempo e spazio

Tempo e spazio.
Categorie dello spazio e del tempo.
Tempo psicologico e tempo fisico.
Spazio mentale.
Tempo e soggettività.
Esperienza vissuta.
Spazio e tempo del mondo interno.
Abitare il corpo e l’assenza.
Spazio e tempo dell’incontro.

Gli incontri avranno durata di circa 3 ore ciascuno divisi in una parte di esposizione teorica ed una esperienziale in cui verranno utilizzate tecniche di psicodramma.

Prima edizione

Luogo: DLF (Dopo Lavoro Ferroviario) Via S. Serlio 25/2
Orario: 10:30 – 13:00
Date: 16 e 23 Gennaio 2010
6 e 20 Febbraio 2010
6 e 20 Marzo 2010

Materiale presentato durante la prima edizione del corso .

Per aprire il materiale cliccare sul nome della presentazione di interesse ed attendere che venga scaricato.

Quando comparirà la finestra di richiesta password, cliccare sul tasto “sola lettura”

Le forme della rabbia.
Senso di colpa e vergogna.
Solitudine.
Genitorialità.
La confusione dei linguaggi.
Tempo e spazio.